Portaorecchini da parete

Portaorecchini da pareteL’idea è nata grazie ad una mia amica appassionata di orecchini che desiderava “qualcosa” su cui poterli appendere in ordine per averli sempre sotto mano ma non sotto zampa dei gatti! Ed ecco cosa le ho proposto!

  • Scampolo di tela resistente con trama grossa

  • Ago, filo e ditale

  • Due astine robuste per tendine

  • Camera d’aria da bici, pulita e profumata

  • Spago

  • Forbici

Per prima cosa decidiamo le dimensioni del porta orecchini: diciamo 60 x 40 quindi ritagliamo la nostra stoffa aggiungendo 2 cm per il lato destro e due per il sinistro, 6 per quello superiore e 6 per quello inferiore. Facciamo un orlo ben rifinito sui lati, un risvolto imbastito per i bordi superiore ed inferiore e poi fissiamoli lasciando lo spazio per infilarci l’astina per tende. Nella camera d’aria ho disegnato la sagoma di un gatto con una coda lunga, lunga e, col calma, l’ho ritagliata. L’ho poi fissata con piccoli punti nella parte inferiore del porta orecchini. Dal momento che mi era avanzata una strisciolina di stoffa, ho fatto una tasca e l’ho cucita nella parte superiore. Portaorecchini da parete dettaglioOra viene la parte, per me, più difficile! Armatevi di pazienza e fissate lo spago ai due capi dell’astina superiore in modo che non si increspi tutto quando l’appendete. Ci vuol della pazienza (o un marinaio esperto di nodi) ma si può fare! Se invece avete deciso di piantare 2 chiodi al muro, basterà fissare due pezzi distinti di spago ai lati dell’astina superiore e regolarli in altezza. In questo modo l’unico gatto vicino ai vostri gioielli sarà del tutto innocuo ma se vi sentite più sicuri con un cane, una tigre o un drago, fate pure!

Elisabetta Mier

Elisabetta Mier

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.