L’occulta disputa

il-conte-di-cagliostro-di-aleksej-tolstoj«In una di simili notti, Aleksej Alekseevič e Maria erano seduti nella stanza di lei, accanto al camino, ove un ceppo, con fiammelle che correvano da un capo all’altro, finiva di ardere. Ed ecco che, nella penombra, dal fondo della stanza, da dietro una cortina, avanzò un’ombra.

Aleksej Alekseevič, rabbrividendo, guardò attentamente. Sollevò il capo anche Maria. L’ombra, lentamente, disparve. Trascorse un attimo di silenzio. Maria si gettò addosso ad Aleksej Alekseevič, lo abbracciò, lo strinse e ripeté, con voce disperata: ─ Io non ti cederò… No, io non ti cederò…»

Tratto da: Il conte di Cagliostro (1928), di Aleksej Tolstoj

Brenda Canales

Brenda Canales

Mi chiamo Brenda, ho una grandissima passione per la cultura, la natura e tutto ciò che accade nel mondo nei più svariati ambiti. Di mestiere faccio la traduttrice, pertanto è nella mia natura osservare il mondo e le parole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.