Lo specchio delle aspettative

Lo specchio delle aspettative«Dobbiamo riscoprire la distinzione fra speranza e aspettativa».
Ivan Illich

A volte succede. Il nostro vuoto si specchia in qualcun altro.
E con quel riflesso lo riempiamo.
Incontriamo chi illumina i nostri angoli bui, chi – spesso senza nemmeno saperlo – ci tende una mano e ci aiuta a rialzarci, a camminare meno curvi.
L’inizio delle cose è quasi sempre bello, negli altri vediamo soprattutto ciò che ci piace, ciò che ci fa stare bene. Sembra che ci diano ogni volta le risposte che vogliamo
sentire, che avverino i nostri sogni, che siano assolutamente quello che neppure ci rendevamo conto di avere aspettato a lungo.
Quello che aspettavamo, già… Il tranello delle aspettative. Questo specchio in cui ci perdiamo, distratti dal riflesso che costruiamo e spesso poi colti di sorpresa dall’immagine reale.
Di colpo infatti arriverà il momento in cui chi abbiamo di fronte ci darà risposte che non capiremo o che non accetteremo. Non è matematico ma molto possibile. E allora le nostre aspettative saranno lì, ad attenderci al varco. A stringerci lo stomaco, a indurci a pensare di esserci sbagliati, a farci sentire delusi, di nuovo vuoti.
La verità è che al riflesso che ci aveva rapiti, si è appena sostituita la figura vera e autentica di una persona. Un essere umano con i suoi difetti, le sue contraddizioni, le sue risposte, il suo modo di vivere la vita. Particolari che non potevamo vedere al principio, un’imperfezione che rende tutti noi unici e, forse proprio perché tale, meritevoli di essere conosciuti davvero.
Le persone che incontriamo non dovrebbero riempire il nostro vuoto. Perché il tempo rivelerà sempre che non sono abbastanza ideali e perfette per mantenerlo colmo. Quel vuoto è un affare del tutto personale, solo nostro.
Le persone che incontriamo devono piuttosto essere occasioni di arricchimento. Devono aggiungere, non riempire. Portarci su nuove strade, con tutta la loro sorprendente imprevedibilità. Possiamo sperare in risposte sempre diverse, in motivi di riflessione.
Non aspettarceli. Sperarci.
E costruire questa speranza un passo per volta, andando oltre lo specchio.

Franca Bersanetti Bucci

Franca Bersanetti Bucci

Sono Franca, vivo in provincia di Ferrara e sono appassionata d’arte in generale, ma in particolar modo di teatro. Scrivo racconti, poesie e articoli su giornali online e siti internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.