La coperta della nonna

Coperta della NonnaUna delle cose che più mi suggerisce l’idea di “casa” è sicuramente la coperta fatta di tanti quadrati di lana lavorata all’uncinetto e cuciti assieme. Quella che copriva il cassone nella camera di mia madre era blu, bianca, gialla e verde. Ogni riga un colore diverso. Quella che ho realizzato per la mia casa, invece, è verde e marrone. Qualunque siano i rimasugli di lana che avete in casa (o di cotone se la volete più estiva) il modo in cui realizzarla è molto semplice.

  • Lana o cotone di diversi colori

  • Uncinetto

Attorcigliate il filo attorno al dito indice 4 volte e con l’uncinetto lavorate un punto basso continuo attorno al filo in modo da formare una corona. Lanciate 4 punti alti e una catenella, altri 4 e una catenella e così via in modo da avere 4 gruppi da 4. Chiudete il giro. Al secondo giro, per ogni catenella lasciata libera nel giro precedente, fate 2 gruppi da 3 di punti alti intervallati da 2 o anche 3 catenelle. Ecco formato il quadrato di base. Continuate a fare altri giri ricordandovi sempre che quelli in angolo devono essere sempre doppi (2 gruppi da 3 punti alti intervallati da 2 o 3 catenelle). I quadrati possono essere grandi quanto volete, l’importante è che siano tutti delle stesse dimensioni. Quando avrete raggiunto il numero di quadrati che vi permette di realizzare la coperta che volevate, cuciteli (con ago e filo di lana oppure con l’uncinetto) in file della stessa lunghezza. Poi cucite le strisce insieme e la coperta è quasi fatta. Manca il bordo: punto alto se volete creare una cornice, basso se siete minimalisti, oppure punti alti e catenelle come i quadrati se volete dare una maggiore ampiezza alla coperta.
I quadrati possono ovviamente essere di qualunque colore, tutti dello stesso o tutti diversi, a tinta unita oppure di colore diverso per ogni giro. A voi la scelta! Personalmente preferisco quadrati piccoli e di due o tre colori alternati. Potreste anche creare piccoli disegni geometrici usando quadrati di diverso colore come fossero dei pixel. O passare un nastro attorno ai punti alti della bordura e chiuderlo con un fiocco per un tocco di charme in più!

Elisabetta Mier

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.