Il romanzo di una “Vita”

Copertina VitaCiao a tutti!
Premetto che non è facile la scelta di un romanzo da proporre, ci sono tantissimi titoli interessanti, ma solo pochi di questi rimangono veramente nel cuore dei lettori; è il caso del romanzo “Vita” della scrittrice Melania G. Mazzucco, vincitore del Premio Strega 2003. Vita e Diamante sono solo due bambini quando nel 1903 emigrano dal Mezzogiorno italiano alla metropoli di New York.
Melania Mazzucco ricostruisce l’intera storia della sua famiglia fondendo mirabilmente l’aspetto documentaristico con le vicissitudini che si trovano ad affrontare i due protagonisti. Nel titolo di questo articolo ho giocato con le parole: “Vita”, oltre ad essere infatti il nome della nostra protagonista è anche il racconto di una grande storia d’amore fra Diamante, il nonno della scrittrice e Vita, la bambina che egli accompagna in America; un amore perennemente separato dal destino ma che superando gli anni perdurerà per tutta la loro esistenza.
Nostalgico, interessante storicamente, emozionante e coinvolgente, questo romanzo ci riporta indietro nel tempo, alle condizioni di vita dei migranti nei primi anni del ‘900, fino ai giorni nostri; il lettore viene totalmente coinvolto nelle ricerche che l’autrice compie al fine di ricostruire la storia della sua famiglia, tanto che al termine della lettura ci sembra quasi di aver vissuto noi stessi questo grande amore e che le vicende narrate accomunino anche quelle di molti nostri antenati.
Lo stile della narrazione può apparire a tratti un po’ difficoltoso, per via delle numerose espressioni dialettali presenti, che tuttavia contribuiscono al rafforzamento del carattere storico dell’opera.
Un romanzo per tutti coloro che amano le storie vere e che con nostalgica passione ne evocano i ricordi.

“Anche una volta sola. Sapere. Chiedergli perchè -cosa aveva deviato il corso della loro esistenza-, dove i binari saldati insieme si erano divisi”.

Serena Piovaccari

Serena Piovaccari

Mi chiamo Serena, sono laureata in Tecnologia della Comunicazione Audiovisiva e Multimediale, mi occupo di regia e creazione di audiovisivi. Adoro scrivere poesie e leggere libri. Ritengo che leggere sia come aprire una meravigliosa finestra in un mondo sconosciuto, resta alla curiosità del lettore la sua scoperta.

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.