Giornataccia: ma con sorpresa

Francess 1Dopo la giornatina di oggi credo di aver voglia di un post leggero, o quanto meno che abbia il sapore di qualcosa che faccia stare bene (ok, tralascio la mia semi-polemica sul formato ridotto di un noto gelato). L’alternativa è friggere immediatamente qualcosa di commestibile, ma il colesterolo non gradirebbe, così come non lo gradirebbe il mio programma ipocalorico da sana abitudine, così come non è vero che il fritto rende appetibile qualsiasi cosa. Ok, non so come sia finita a parlare di fritto. Lascio perdere subito, perchè l’artista di cui ho intenzione di trattare merita la giusta considerazione e rispetto. Sì, lei è la mia ghiotta occasione, ed è talmente ricca e gustosa da saziare senza dovermi buttare a capofitto su una schifezza e ciò è decisamente un bene. L’occasione è quella di ascoltare una voce soul che finalmente non è un pallido ripiego di stelle scomparse.

Francess è una cantante la cui produzione rispecchia molto la sua vita: origini multietniche che le conferiscono un’aria che ha un po’ di mistero che mi fa sperare proprio bene, perché non è costruito. Quello che colpisce di lei è la voce, sì, ma anche come è stato concepito il mondo dove lei è capace di condurci: non mi stupisce apprendere che all’estero, soprattutto negli Stati Uniti, il talento di questa cantante abbia già raccolto frutti. In Italia vince premi e la si può apprezzare live. Quando la vedremo in rotazione come si deve? Quando sentirò su un autobus ragazzi che si chiederanno a vicenda se hanno già ascoltato il suo ultimo singolo? Quando ci chiederemo straniti “Come? Non conosci Francess?” . Spero presto! Perchè il progetto è davvero convincente e non stiamo certamente parlando di un’artista alle prime armi, pur conservando una freschezza che solo un certo grado di sensibilità può garantire.

La prima volta che l’ho ascoltata è stato in un video live, dove interpreta Cool e ammetto di farmi un’idea che viene sballottata quando inizia In my Veins. Pur essendo distratta dal malefico cellulare, sono stata improvvisamente richiamata all’ordine: una differenza d’atmosfera che non t’aspetti, come se fosse una stanza di un inquilino irrequieto in fatto di arredamento. Ah beh, a me piace. Innanzitutto la voce dal vivo mantiene le promesse fatte in studio di registrazione. E già emerge il primo problema (tutto mio): il video ve lo propongo live, oppure no? Non si può far a meno di notare che anche la produzione video dei singoli è decisamente accurata. E’ bello vedere (e sentire) idee sviluppate con cura e metodo. Il talento di Francess si esprime bene anche attraverso un’immagine che, sebbene sia semplice, sa essere efficace.

Francess 2Mi sciolgo come il “gelato non citato” non riuscirebbe perchè non farebbe mai in tempo (troppo piccolo, finisce subito) ascoltando If I think Home versione in inglese di Se ghe pensu che fa venire i brividi. Passando per un altro live eseguito con Eugenio Finardi di Come Together vi comunico che Francess diventerà certamente parte della playlist che avrò con me nell’apoteosi del mio benessere. Dovete sapere che ho un sogno per quando non sarò più giovane (e bella), ovvero quello di una casetta affacciata su una qualche spiaggia del Mare del Nord, dalla quale mi godo il rollìo delle onde, mi godo un bel camino col fuoco acceso, un gatto, tazza di cioccolata (perchè avrò prevenuto il diabete con una sana alimentazione, credeteci) e, naturalmente, una biblioteca personale da far girare la testa. Ecco, penso che Francess, con la sua voce e le sue atmosfere così particolari, allieteranno certamente le mie pigre letture. Far parte di un sogno è una cosa bella, soprattutto se può diventare reale. Non so se per realizzarlo basti essere convinti, è il punto di partenza ma credo che non sia sufficiente, però è gratificante convincere e Francess riesce. In fondo dà questo tipo di sensazione: come quando mangi il primo frutto di stagione ed esprimi un desiderio. C’è l’idea che questa scintilla possa davvero accendersi. La musica di Francess ha sicuramente un tocco di positività che si mantiene concreta, nel senso che i problemi nella vita ci sono.. per essere risolti. Così come esistono i sogni infranti. Che ce ne facciamo dei sogni infranti? Continuiamo a calpestare schegge di vetro oppure ce ne facciamo una ragione? Oppure potremmo anche conservarli come un piccolo fuoco che rimane a scaldarci il cuore. Dai, sognare è bello. Basta non perdersi la realtà, perché io son convinta che prima o poi, se qualcosa ci appartiene, trova il modo di darci un’occasione.

E a questo punto, naturalmente, vengo interrotta dalla telefonata di una mia amica che mi parla di cibo. Ok, stasera va così: cibo. Fast Food. Sì, era serata da porcherie, ma per fortuna ogni tanto trovi una compensazione a una brutta giornata in una bella scoperta così come Francess lo è stata per me. Mi unisco perciò al suo pubblico, sperando di convincere qualcun altro a venire con me, alla scoperta delle belle emozioni che una voce autentica sa regalare.

Alla fine ho scelto anche il video, sono riuscita, e vi propongo un bel live della sopracitata versione in inglese di Se ghe pensu, perché ha una voce così particolare che merita di essere conosciuta dal vivo, senza troppi orpelli.

 

Giovanna Cardillo

Giovanna Cardillo

Sono Giovanna. Da anni m’interesso di musica, che scrivo e soprattutto ascolto. Ho esperienza come musicista nel teatro terapeutico e ho studiato Culture e Tecniche della Moda. Mi innamoro di tutti i gatti che vedo e ho sposato appieno la loro filosofia di vita. Anzi, tutte le loro sette vite!

2 Commenti

  1. Buongiorno, ancora non sò se Francess farà parte della mia playlist e dopo la tua presentazione ha delle altissime probabilità :), mi accingo ad ascoltarla, ma voglio dirti che in questa mia mattina particolarmente buia sono stato rapito dal tuo articolo, dal tuo modo di mettere in fila le parole, sono stato “preso per mano”. Ora schiaccio il pulsante per erogare il terzo caffè mattiniero, spengo il telefono e continuo a lavorare ascoltando qualche brano di Francess. Buona Giornata e grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.