CONSIGLI DI LETTURA #5

Consigli di lettura


Per voi, una nuova piccola suggestione letteraria, con la quale spero di stimolare un pò la vostra curiosità di lettori…



Raymond Carver, “Cattedrale”

"Cattedrale", CarverRecensire un volume come “Cattedrale” è impossibile poiché ci si trova innanzi ad uno dei libri più importanti mai stampati dal 1980 ad oggi.
Il racconto che attribuisce il titolo della raccolta narra di una visita inattesa e poco gradita – quella di un amico cieco della moglie – capace di smuovere emozioni dimenticate. Lentamente il protagonista finisce per passare, quasi senza rendersene conto, dall’iniziale ostilità condita di gelosia al momento di una piccola rivelazione.
Dodici ironici, tragici, quotidiani e brucianti racconti capaci di inchiodare la società statunitense all’abisso di un grande sogno, quello “americano”, andato in frantumi.
Un volume pubblicato nel 1981 che ha ispirato un’intera generazione di scrittori (si pensi ad esempio a David Leavitt) made in U.S.A. Ma l’influenza di Carver non si è fermata agli Stati Uniti d’ America, basti pensare che un genio narrativo come Murakami considerava il nostro il suo maestro.
Non si può capire la letteratura attuale senza leggere “Cattedrale”.
Raymond Clevie Carver Jr. (Clatskanie, 25 maggio 1938 – Port Angeles, 2 agosto 1988). Nato a Clatskanie , Oregon, e cresciuto a Yakima (300 km più ad est nello stato di Washington), di famiglia umile (la madre Ella Beatrice Casey era una cameriera e il padre, Raymond Clevie Carver Sr., affilatore della segheria Wauna), fin dalla giovane età si barcamenò tra le più disparate occupazioni, coltivando al tempo stesso una grande passione per la lettura e la scrittura.

Matteo Pazzi

Matteo Pazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.