Riflessioni

«In letteratura ci attrae solo ciò che è selvaggio. Quel che è domestico annoia. E’ il pensiero selvaggio, libero dagli schemi della civiltà, che ci affascina nell’Amleto, nell’Iliade, nella Scritture e nelle mitologie, e non è qualcosa che si impari nelle scuole. L’anatra selvatica è più veloce e più bella dell’anatra domestica, e ugualmente può dirsi del pensiero libero che, come l’anatra selvatica, al calar della rugiada si leva alto sopra la palude. Un libro veramente buono è qualcosa di naturale, di insospettatamente e inespicabilmente puro e perfetto, come un fiore cresciuto nelle praterie dell’Ovest o nelle giungle dell’Est. Il genio è una luce che squarcia le tenebre, come il balenare del fulmine, che può distruggere il tempo stesso della conoscenza; non è un lumicino acceso al focolare della razza umana, che impallidisce al sopraggiungere della luce di un giorno qualunque.»

Tratto da: Camminare (1863), di Henry D. Thoreau.

Miranda Santoro

Miranda Santoro

Mi chiamo Miranda. Mi piacciono i colori, i sorrisi e gli inizi: del sole che sorge, di un progetto che nasce, dei cicli che la vita segue. Da anni mi dedico a discipline olistiche e di crescita personale, a professioni creative e sempre più sento mia la ricerca del benessere in tutte le sue forme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.