RECENSIONE – “Fargo” – Seconda stagione

Fargo seconda stagione 1

Dopo la prima stagione, la sfida per Fargo non era affatto semplice. Innanzitutto bisognava continuare a convalidare la scelta di adattare il film dei fratelli Coen. In secondo luogo, era necessario produrre una seconda stagione che eguagliasse, se non addirittura superasse, la quasi perfetta prima stagione. Si può dire che entrambe le condizioni siano state soddisfatte.

In questa seconda stagione – ambientata nel 1979 per raccontare eventi precedenti a quelli della prima stagione – viene introdotto un insieme di personaggi, tutti importanti: la sventurata famiglia di malavitosi Gerhardt, i Blumquist con il loro tempismo imperfetto, i Solverson e il meravigliosamente pazzo Mike Milligan con i suoi silenti Kitchen Brothers.

Fargo seconda stagione 2

Non sorprende che, dopo un esordio acclamatissimo, Fargo riesca qui a riunire un gruppo di eccellenti attori: Patrick Wilson è una vera figura di spicco, ma lo è anche Bokeem Woodbine nei panni di Mike Wilson, o Kirsten Dunst nell’interpretare Peggy Blumquist. E lo stesso si può dire dei personaggi minori, quelli con minor spazio sullo schermo, a prova del fatto che alle spalle di Fargo c’è un grande occhio nello scritturare gli attori giusti.

Fargo seconda stagione 3

Sia la prima, sia la seconda stagione sono un capolavoro della narrazione: ogni elemento usato, come il montaggio o la fotografia – è una componente chiave di ciò che rende Fargo così chiaro nella propria esecuzione d’intenti. Persino l’inclusione nella trama di un UFO, funziona per il semplice fatto che un avvenimento extraterrestre non è nemmeno la cosa più assurda che può succedere in quell’episodio.

Dal punto di vista della storia, questa seconda stagione offre nuova linfa a ciò che ha funzionato nella prima: abbiamo ancora personaggi che inconsapevolmente si ritrovano trascinati in una guerra tra bande di cattivi presto fuori controllo, esaminando l’assurdità della vita per cui tutti quanti sappiamo di dover morire.

Forse questo Fargo non è perfetto quanto il primo ma ci è andato molto vicino: eccezionalmente eseguito, recitato e concepito.

Fargo seconda stagione 4

Quando Fargo tornerà nella terza rinnovata stagione, non verranno rivisitati gli eventi successivi a quelli del 1979. I Gerhardt, i Solverson e i Blumquist rimarranno nel passato, probabilmente non ci sarà nemmeno alcun UFO a farci visita. La terza stagione sarà ambientata qualche anno dopo gli eventi della prima, senza però riproporre gli stessi personaggi principali. Ma al di là di questi cambiamenti, possiamo dire che oramai Fargo ha la nostra piena fiducia, per cui a dispetto di quale sia il capitolo che verrà raccontato la prossima volta, sappiamo che la qualità non mancherà, come la cura per il contenuto della storia che sarà sicuramente al passo con le serie raccontate prima.

Fargo” (stagione 2, commedia nera, USA, 2015) di Michael Uppendahl, Randall Einhorn, Noah Hawley, Jeffrey Reiner, Keith Gordon, Adam Arkin. Con: Kirsten Dunst, Patrick Wilson, Jesse Plemons, Jean Smart, Ted Danson, Jeffrey Donovan, Nick Offerman, Brad Garrett, Kieran Culkin, Bokeem Woodbine, Michael Hogan, Cristin Milioti. Produzione: FX Productions, The Littlefield Company, MGM Television.

Francesca Orlandi

Francesca Orlandi

Mi chiamo Francesca, sono laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università di Ferrara e da sempre appassionata di cinema. In questo spazio virtuale mi occuperò di recensire film e dare consigli cinematografici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.