Ready. Set. Go.

Finalmente ti sei decisa ad utilizzare i pannolini lavabili. Sei convinta e felice di poter aiutare l’ambiente, il tuo pupo e … la tasca. Fai un piccolo search su google per orientarti e che trovi?

Una marea di nomi, tipi, modelli… uno più strano dell’altro e non ci capisci niente.

Non preoccuparti, anche io sono andata in confusione all’inizio, ma con un poco di forza di volontà se ne esce.

In questo articolo, proverò a spigarvìti i tipi di pannolini, pezzi componenti e accessori in maniera tale di facilitare la tua scelta. Cominciamo con i vari tipi di pannolini lavabili:

  • All in one (AIO) o tuttoinuno: pannolino in cui parte assorbente e parte impermiabile sono un tutt’uno, cioè si indossano come gli usa e getta;
  • All in two(AI2): pannolini lavabili formati da due parti , cioè cover e inserti. Gli inserti si fissano alla cover con dei bottoni e nel cambio (in teoria) potete levare gli inserti e riciclare la cover (in pratica accade poche volte);
  • Pocket: pannolino con una tasca interna dove si possono inserire gli inserti che volete e gli asciugamani da ospiti in caso di emergenza (la Fede docet). Normalmente la parte esterna è in PUL (E’un tessuto impermeabile morbido e traspirante usato per rendere impermeabili vestiti o accessori) o Minky (E’ un tessuto 100% di poliestere con una consistenza tra il velluto e il peluche, perfetto per abbigliamento infantile, infatti non perde peluche. E’ straordinariamente morbido e ANTIMACCHIA, e mantiene queste caratteristiche inalterate nel tempo. Un’altra particolarità è il fatto di essere traspirante quindi non fa sudare e non trattiene il calore) e quella interna in microfibra;
  • Fitted: pannolino assorbente preformate (una specie di inserto a forma di pannolino) che necessita di mettere sopra una cover impermeabile. E’ la parte assorbente dell’assetto pannolino lavabile;
  • Pieghevoli: Tessuti adatti che vanno piegati e adattati a forma di mutandina, vanno poi completati con cover impermiabile.

Pezzi supplementari e/o accessori:

1) Cover: la parte esterna ed impermeabile dell’assetto pannolino lavabile. Può essere in cotone, PUL, minky o lana, a mutandina o chiusa con velcro o bottoni;

2) Insert/booster: la parte assorbente dell’assetto pannolino che può essere attaccata alla cover con bottoni o appoggiata nel caso degli  AI2 o inserita nella tasca se sono Pocket. Possono essere dei più svariati materiali: sintetici di vario genere, cotone, canapa, bambù, etc;

3) Muslin: inserti non sagomati in mussola di cotone. Su Youtube si trovano mille tutorial che spiegano come piegarli e farli indossare al vostro bimbo come fitted .

4) Prefold: inserti non sagomati in cotone cuciti in modo da avere tre parti (la parte centrale ha 8 starti di cotone e quelle laterali 4) che possono essere usati come inserto semplice o piegati opportunamente come fitted.

5) Velini raccogli feci: veline in cellulosa o altri materiali sintetici che servono a trattenere le feci e a non sporcare gli inserti.

6) Snappy: oggetti plasticosi con gancetti alle estremità che servono a bloccare muslin e prefold;

7) Wet bag: sacca richiudibile ed impermeabile per stoccare i pannolini lavabili sporchi e utilizzabili anche in piscina per costumi e accessori vari;

Sperando di aver fatto un po’ di chiarezza sui tipi e modelli di PL, non rimane che parlare del lavaggio, e lo faremo la prossima volta, nel frattempo… Stay tuned. Stay green.

Marilina Fucile

Marilina Fucile

Sono Marilina, ho studiato Comunicazione,  oggi sono una mamma artigiana che confeziona supporti portabebé su misura, vivo in Calabria con il mio compagno, mio figlio e il nostro cane Scag. Grazie a mio figlio ho riscoperto il rispetto della natura, della vita e tante bellissime pratiche come il nutrimento naturale e il babywearing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.