Prima di mettervi all’opera

Prima di mettervi all'opera

Quando state per infondere nuova vita ad un mobile o ad un oggetto che andrà verniciato, ci sono alcune cose da considerare prima della stesura vera e propria della vernice! Ecco alcune regole davvero, davvero importanti!!!!

LEGGETE L’ETICHETTA

Può sembrare superfluo ma, nella foga, potreste rimanere abbagliati dal colore (era proprio quello che cercavo!!!!) e le stelline negli occhi potrebbero accecarvi e farvi comprare una vernice per metallo che però è destinata al vostro ligneo comodino. Ora le vernici sono quasi tutte universali ma, per l’appunto, QUASI tutte! Quindi leggete!

IL COLORE

Il colore dipende da molte cose, prima fra tutte, dal vostro indiscutibile gusto personale. Ormai di colori ce ne sono mille e molti negozi di fai-da-te ve lo creano ad hoc quindi è praticamente impossibile che non troviate il vostro. Potete anche scegliere tra lucido e opaco! Ci sono anche i coloranti che potete comprare assieme ad una vernice neutra e poi dosare come volete…ma non riuscirete MAI a riprodurre la stessa tonalità se volete dipingere qualcos’altro, magari destinato alla stessa stanza, o se, sfortunatamente, non vi dovesse bastare il colore… sceglietene uno dal catalogo e conservate l’etichetta o il barattolo!

QUANTO ME NE SERVIRA’?

Allora: il metodo più semplice è calcolare l’area della superfice da dipingere e restare comunque larghi. Calcolate sempre due mani e, se proprio brancolate nel buio, fate una foto al vostro mobile o oggetto che sia e prendete due misure. Chiedete poi a chi vi vende la vernice. Meglio abbondare un pochino comunque! Anche per eventuali ritocchi futuri. Un mobile dipinto a metà, a meno che non sia un effetto voluto, è frustrante!

STUDIATE IL VOSTRO PAZIENTE

Guardate il vostro mobile o oggetto con molta attenzione e prendete nota: ci sono crepe? Buchi? Parti rotte che andrebbero aggiustate o cambiate? Se sì decidete come agire. Potrebbe bastarvi dello stucco e dell’antitarlo se si tratta di legno oppure dell’anti ruggine se è metallo. Qualunque sia l’intervento di cui necessita, deve essere fatto PRIMA della verniciatura.

DOVE LO METTO?

A quale stanza è destinato il mobile? Per prima cosa assicuratevi che ci stia sia come dimensioni che come stile. E poi pensate a cosa si intonerebbe di più. E’ importante il colore: se la stanza è piccola e il mobile enorme, magari è meglio puntare su colori chiari. Se volete che risalti su una parete decorata o colorata, potreste farlo di un colore a contrasto o, magari, preferite che si fonda con la parete e quindi il colore sarà uguale o simile a quello del muro.

GLI STRUMENTI DEL MESTIERE

Non uscite dal negozio di fai-da-te ancora accecati dalle stelline per aver trovato esattamente il colore che volevate senza:

  • carta vetrata

  • guanti

  • mascherina

  • pennelli

  • nastro carta

  • cacciavite o tenaglia se dovete togliere pomelli e cerniere o se ci sono chiodi o altro da “estirpare”

  • e, ovviamente, la vernice

PRECAUZIONI

Indossate qualcosa a cui tenete particolarmente? CAMBIATEVI! Anche coi migliori propositi, uno schizzo piccolissimo e la frittata è fatta. E, mi raccomando, ovunque dipingiate, che sia interno o esterno, coprite pavimenti e tutto ciò che è nelle vicinanze con la carta di giornale o altro. Abbiate sempre a portata di mano un rotolo di carta assorbente e, se squilla il telefono, toglietevi i guanti prima di rispondere perché saranno sicuramente intrisi di vernice e tanto col touch pad non riuscireste a strisciare il dito e rispondere!

Se ciò che volete dipingere ha maniglie, pomelli o cerniere che non potete togliere, dovete proteggerle col nastro carta. La frase “Sistemerò dopo” non deve passarvi nemmeno per l’anticamera del cervello!

Mi sembra di avervi detto tutto. Non mi resta che concludere con: BUON LAVORO!

Elisabetta Mier

Elisabetta Mier

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.