Ma come ti (s)trucchi?!

Ma come ti (s)trucchi 1Abbiamo parlato di prodotti di make up, di fondotinta, mascara… ma la sera come ti strucchi? Confessioni – più o meno spontanee – di amiche e clienti mi hanno rivelato un dato preoccupante: spesso la sera molte donne vanno a dormire senza struccarsi! Allora, a questo punto, serve una precisazione: bisogna struccarsi la sera, sempre, contro ogni forma di pigrizia, bisogna farlo! Questo per vari motivi:

  1. La pelle, coperta dal trucco tutto il giorno, ha bisogno di alcune ore in cui “respirare” senza aver nessun prodotto sopra. Questo soprattutto se il make up non è naturale, se contiene siliconi e se abbiamo effettuato un trucco particolarmente pesante. Ma in ogni caso, anche solo per rimuovere quel velo di fondotinta e quel filo di mascara – magari bio – è necessario farlo.

  2. Potreste dirmi: “…e se non sono truccata?” A quel punto ci tengo a sottolineare come la detersione sia un passaggio fondamentale da effettuale mattina e sera, indipendentemente dal fatto se ci siamo truccate o meno.

  3. La sera, poi, è il momento ideale per fare un trattamento curativo della pelle: che sia solo una crema e un contorno occhi (come routine quotidiana con prodotti adatti al proprio tipo di pelle) o una maschera più nutriente, è importante prendersi cura del proprio viso… e lo si può fare solo dopo averlo struccato!

Un’altra cosa molto importante è il prodotto che andiamo ad utilizzare. Sconsiglio le salviette comprate al supermercato: gli ingredienti utilizzati spesso non sono d’alta qualità quindi vi consiglio, nel caso ne abbiate un pacchetto in casa, di tenerle giusto per le gite fuori porta o le serata che passate fuori casa in cui diventano molto pratiche da tenere in borsetta!

  • Generalmente prediligo gli struccanti bifasici: sono quelli che contengono una parte d’acqua e una d’olio. Questo permette di rimuovere tutto il make up senza lasciare residui (grazie all’olio), ma di lasciare il viso non unto (grazie all’acqua). Ideale nel caso vi siate truccate molto e abbiate utilizzato un trucco waterproof. Agitare sempre prima dell’uso per fare unire le due parti, passare con un dischetto su tutto il viso, gli occhi e le labbra. Preferire quelli delicati e prestare attenzione agli ingredienti scegliendo quelli il più possibile naturali!

  • Ottime, soprattutto d’estate, le acque micellari: rappresentano un prodotto fresco con cui pulire il viso in maniera pratica e veloce. Proprio per questo motivo ho scelto quella di So’ Bio Etic che mi ha accompagnato per tutta l’estate (anche in viaggio, travasandola in un contenitore di plastica più piccolo per trasportarla in aereo) nel suo maxi formato (ed infatti credo mi durerà per un bel po’ di tempo…). Quella che ho scelto io è la Antiage: arricchita di estratto di argan, acido ialuronico, risulta molto idratante lasciando la pelle veramente morbida e contenendo idrolato di camomilla rimane molto dolce e lenitiva (per tutti questi motivi ottima, a mio avviso, nel periodo delle esposizioni solari).

  • Ultimo, ma non ultimo, l’olio di cocco! Rappresenta a tutti gli effetti lo struccante più naturale, low cost e delicato mai provato. Trattandosi di un olio naturale, è possibile utilizzarlo con sicurezza su tutto il viso, specialmente sugli occhi: la sua formulazione “cattura” perfettamente il mascara asportandone tutti i residui. In generale, per struccare il viso vanno bene anche altri oli: d’oliva, di mandorle dolci, ecc… L’importante è sempre testarli personalmente sulla propria pelle e fare attenzione che non creino allergie (i prodotti naturali di solito sono più dermo compatibili, ma possono generare reazioni cutanee dovute ad allergeni cui, magari, non si sa essere allergici). Quindi, come per qualsiasi prodotto che si usa sulla propria pelle, consiglio di provarli e valutare la reazione: se non ci sono infiammazioni e reazioni il prodotto sarà adatto, altrimenti sospendere immediatamente e cercare l’origine del disturbo.

Miranda Santoro

Miranda Santoro

Mi chiamo Miranda. Mi piacciono i colori, i sorrisi e gli inizi: del sole che sorge, di un progetto che nasce, dei cicli che la vita segue. Da anni mi dedico a discipline olistiche e di crescita personale, a professioni creative e sempre più sento mia la ricerca del benessere in tutte le sue forme.

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.