Cappello buffo

Cappello buffoSottotitolo, “e anche se ho 30 anni me lo metto”. L’occorrente:

  • Stoffa tipo pannolenci marrone

  • Stoffa bianca

  • Ago, filo e ditale,

  • Filo da ricamo

  • Metro

  • Quel che volete

Io l’ho fatto a forma di orsetto ma se preferite qualche altro animale, armatevi di carta e penna e disegnate. La base è sempre la stessa quindi potrete modificarla a vostro piacere. Prendete il metro e misurate il vostro cranio posizionando il metro proprio dove dovrebbe stare il bordo del cappello. Una volta prese le misure, mettete la stoffa marrone doppia e disegnate un semicerchio che abbia come diametro di base (ecco a cosa serve la geometria) la metà della misura che avete preso col metro attorno alla vostra testolina, più 2 cm. A circa meta della semicirconferenza, in alto, fate una pence di circa 4 centimetri di altezza e 6 di lunghezza.

Ritagliate i due semicerchi ma non le pence! Cucite le pence e tagliate la stoffa in esubero. Riprendete la stoffa marrone e mettetela doppia. Tagliate le orecchie ( due semicerchi). Fate la stessa cosa con la stoffa bianca. Cucite un semicerchio marrone con uno bianco per formare il primo orecchio e gli altri due per il secondo. Imbastite per bene la base. Ora posizionate le orecchie sul cappello per vedere dove cucirle ( e non necessariamente in modoCappello buffo dettaglio simmetrico! Potreste anche farne una più grande dell’altra o di colore o forma diverse). Quando avrete deciso la loro posizione, fate due segni (col filo o con il gesso) sul cappello che comprendano le due estremità della base delle orecchie. Girate i lati del cappello in modo che abbiano la base allineata e le pence ( tutte e 2) rivolte verso l’esterno. Cucite fino ai segni. Arrivati a questo punto, prendete il primo orecchio, mettetelo sotto uno dei semicerchi che formano il cappello, allineate la base con il bordo che state cucendo e cucite tutto insieme (bordo 1- orecchio – bordo 2). Proseguite cucendo le due parti del cappello e fermatevi per inserire l’altro orecchio.

Quando avrete finito, create un risvolto sulla base del cappello e cucite anche quello. Ora passiamo ai dettagli: potete fare occhi, bocca o quant’altro con ago e filo da ricamo. Se non siete convinti, disegnatelo prima a matita, provate il cappello e vedete che effetto fa. Che sia in stile baby, giapponese o punk, adesso avete un cappello originale fatto da voi!

Elisabetta Mier

Elisabetta Mier

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.